martedì, luglio 04, 2006

Mondiali, continuano le polemiche: "Bild" attacca: "No pizze italiane"

Forma di protesta per squalifica Frings
Continua l'attacco della stampa tedesca contro l'Italia. Dopo il "Der Spiegel" che aveva apostrofato gli italiani descrivendoli come "parassiti" ora è la "Bild" ad accusare gli azzurri a seguito della squalifica di Frings. Il tabloid tedesco ha invitato a boicottare le pizzerie italiane come forma di ritorsione: "Siete contenti? - la domanda retorica - Ballack, Klose e il resto vi torceranno come spaghetti", la minaccia.
Era solo in cerca di un ulteriore pretesto per passare all'attacco. Sembra che insultare l'Italia e gli italiani attraverso la loro nazionale sia lo sport preferito dalla stampa tedesca. Dopo gli epiteti riservati nei giorni scorsi quando, dopo la vittoria con l'Australia, gli azzurri erano stati definiti "parassiti" dal "Der Spiegel" salvo scuse di rito poi prontamente giunte, è la Bild ora ad attacare l'Italia a seguito della squalifica comminata a Thorsten Frings alla vigilia della semifinale tra Italia e Germania. Infatti, il tabloid tedesco addebita la decisione della Fifa alle ipotetiche pressioni esercitate dagli azzurri per non permettere al mediano tedesco di scendere in campo. Ed allora dalle colonne del quotidiano si leva il singolare invito ai tedeschi di boicottare le pizzerie italiane come forma di protesta. Immediata la risposta di Fabio Cannavaro, napoletano doc, che ha difeso le tradizioni culinarie della sua terra: "Cari tedeschi - ha detto salendo sull'autobus in procinto di lasciare lo stadio di Dortmund - Non sapete cosa vi perdete: chi vo' ffa ffa", ha detto in chiaro dialetto napoletano.E poi come di consueto le irriverenti illazioni condite di minacce: "Siete contenti? - questa la domanda retorica - La stampa italiana gode da matti, ma vi faremo passare la voglia di ridere, poichè da subito chiediamo il boicottaggio della pizza e martedì Ballack, Klose e company vi torceranno come spaghetti". Poi l'appello patriottico e patetico ai Panzer di Klinsmann: "Ragazzi, giocate per Frings, per la Germania del pallone, per farci festeggiare un trionfo nero-rosso-oro e per mandarci domenica a Berlino a combattere per il titolo". Senza il centrocampista, sottolinea enfaticamente il giornale, "si sgretola la nostra squadra ideale per la madre di tutte le partite". Anche Theo Zwanziger, presidente del Dfb, la Federcalcio tedesca, ha dichiarato subito dopo aver appreso la squalifica di Frings che "questa è per la squadra tedesca una ragione in più per battere gli italiani, affinchè Frings possa giocare la finale". Ebbene, secondo i tedeschi la responsabilità per la squalifica di Frings va ricercata altrove appigliandosi a falsi stereotipi e ad ormai anacronistiche descrizioni della furbizia degli italiani. L'unico colpevole della squalifica, lo dice il buon senso, è il solo Frings e non fa niente se i tedeschi non mangeranno la pizza, la mangeranno gli italiani...magari con i krauti!!!

http://www.tgcom.mediaset.it/mondiali/articoli/articolo317145.shtml

Continuano le illazioni dei tedeschi contro l'Italia e la Nazionale... ed a questo punto mi sorge una domanda spontanea... perchè non interviene nessun autorità politica?
Appena qualche giornale italiano insulta qualsiasi nazione straniera scatta subito la "crisi internazionale" con tutti i politici delle altre nazioni sul piede di guerra... quando dall'estero insultano l'Italia non viene mai presa nessuna posizione ufficiale!
Il problema è che ormai l'Italia è un paese di "filo-stranieri", siano essi filo-inglesi, filo-tedeschi, filo-americani, filo-francesi... il patriottismo in Italia è una barzelletta... siamo tutti in grado di indignarci di fronte a certi commenti, ma mai nessuno che dice "sì ok, magari l'Italia non sarà perfetta, ma anche gli altri non è che stanno messi meglio!"
Le vacanze? Tutti all'estero! Al ristorante? Cinese, messicano, brasiliano... scegliete voi...
Io credo che l'Italia sia un paese splendido, con dei luoghi meravigliosi da visitare ed una cultura (anche culinaria) da non invidiare nessun paese... purtroppo molto spesso questa bellezza viene rovinata da eventi, diciamo così, politici ed economici, ma non credo che negli altri paesi le cose vadano diversamente (vedi Parigi e le sue recenti vicissitudini)... e soprattutto non credo che per questo debba essere messa alla cogna o esiliata a ruolo di perenne "seconda scelta"...
Spero che stasera l'Italia batta la Germania per insegnare ai tedeschi la modestia e per far capire che la nostra Nazione ha ancora tanto da dare, per insegnare che non sempre "l'erba del vicino è sempre più verde" e per farci rimanere, ancora una volta, tutti uniti a tifare un'unica Nazionale Azzurra!!
Forza Azzurri!!! sia mai che porta fortuna!!! :-)

6 Comments:

At 12:52 PM, Blogger Michela said...

Ben detto Ery! L'unica cosa sulla quale non sono pienamente d'accordo è l'intervento politico...credo sia meglio lasciare il governo alle sue attività!!
E stasera scatterà anche il mio JTM diretto alla Germania ke ci crede solo "mangiaspaghetti carbonara"!!! Ke se li cucinassero buoni anche solo la metà di quelli ke facciamo qui sarebbe già una buona cosa...ma nn si può kiedere troppo dalla vita!!!

 
At 2:17 PM, Blogger Erika said...

Il problema non è tanto lasciare al governo le sue attività, il problema è la diversa gestione che si ha su queste cose: gli altri si mettono tutti sul piede di guerra e i nostri politici chinano il capo chiedendo scusa, noi invece facciamo finta che siano solo "ragazzate"... dovremmo farci rispettare, esattamente come gli altri fanno con noi!!

 
At 5:20 PM, Blogger Patrizia said...

JTM....................................................................

 
At 5:29 PM, Blogger Erika said...

F-A-N-T-A-S-T-I-C-A!!!
Brava Patry!!!!

 
At 2:31 PM, Anonymous Anonimo said...

Ciao sono sempre Imperatrice
e vorrei fare una domanda ...saremmo pure mangia spaghetti e mangia pizza ma com'e' che i lor signori tedeschi sotto braccio ai
francesi hanno sempre le chiappe chiare stese al nostro sole e le gambe sotto le nostre tavole????
Voi che dite???Ciao a tutti
un bacio a Erika

 
At 3:02 PM, Blogger Erika said...

Senza contare che i vari Zidane, Thuram, Vieira, Platini, Klinsamm e compagnia bella hanno giocato tutti in Italia, prima di diventare "i grandi"...
E come mai allora le squadre tedesche, francesi ecc... ora fanno a gara per acquistare i nostri "pizzaioli"?!?!
Sono assurdi...

 

Posta un commento

<< Home